Pubblicato il 06/03/2020
RELIGIONE / DIOCESI

Coronavirus, mons. Peri: “Sospese feste religiose e processioni fino al 3 aprile”.



Rinviati la festa S. Giuseppe e gli appuntamenti previsti per il X Anniversario dell'Ordinazione Episcopale. Il vescovo di Caltagirone consegna ai fedeli una preghiera scritta di suo pugno da recitare da recitare individualmente e dopo la post-communio di ogni celebrazione eucaristica.


Nuovo intervento del vescovo calatino mons. Calogero Peri in relazione all’acuirsi dell’emergenza Coronavirus. Oltre a ribadire quanto già stabilito (omissione scambio della pace, comunione in mano, acquasantiere vuote, sospeso catechismo, chiusi oratori), il vescovo calatino invita a sospendere le attività che coinvolgono un significativo numero di persone, in particolare le feste popolari e le processioni fino al 3 aprile.


Questo il testo del messaggio del vescovo:  

Carissimi,

a seguito del Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri del 4 marzo 2020, del Comunicato della Conferenza Episcopale Italiana del 5 marzo 2020 e della Conferenza Episcopale Siciliana dello stesso 5 marzo 2020,

oltre a ribadire le indicazioni già date:

- omissione dello scambio di pace durante la celebrazione eucaristica,

- per i sacerdoti, l’invito a coprire la specie del Pane eucaristico con la palla e a lavare le mani prima della distribuzione dell’Eucaristia,

- comunione sulla mano,

- acquasantiere vuote,

- sospensione del Catechismo per bambini, ragazzi e giovani,

- sospensione delle attività ludico-ricreative presso gli oratori,

vi invito a sospendere tutte le attività che coinvolgono un significativo numero di persone, in particolare le feste popolari e le processioni fino al 3 aprile p.v.


Pertanto sono rinviati a data da destinarsi le manifestazioni esterne della Solennità di San Giuseppe e gli appuntamenti previsti per la celebrazione del X Anniversario della mia Ordinazione Episcopale.

Oltre a garantire le celebrazioni eucaristiche feriali e festive d’orario, se lo si ritiene opportuno, al fine di evitare il sovraffollamento, si celebrino altre sante messe; si raccomanda inoltre di mantenere aperte in modo prolungato le chiese per permettere ai fedeli di recarsi a pregare anche in altri orari.


Vi invito infine a pregare affinché questa emergenza abbia presto fine e tutti possiamo affrontarla con animo forte e sereno. A questo proposito ho preparato una preghiera da diffondere tra i fedeli e da recitare individualmente e dopo la post-communio di ogni celebrazione eucaristica (vedi sotto).

Di cuore vi benedico.


PREGHIERA

Signore Gesù nostro Salvatore,

in questo tempo di prova e di smarrimento

noi ci affidiamo totalmente a te.

Tu che non illudi e deludi mai nessuno,

nel tuo grande amore abbi misericordia di noi.

Liberaci dal flagello di questo virus

che ci sgomenta e ci paralizza.

Consola i malati, proteggi i sani,

sostieni tutti coloro che si prodigano per la nostra salute,

non lasciarci prendere dal panico.

Fa' risplendere il tuo volto su di noi,

donaci giorni di serenità e salvaci.

Te lo chiediamo con fede,

per l'intercessione della Vergine Maria,

Madre tua e nostra.

Amen.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Commenta
Il tuo commento verrà pubblicato previa approvazione. Soltanto il nickname sarà visibile a tutti gli utenti.



domenica, 05 Aprile, 2020


Ricerca