Pubblicato il 07/12/2019
CRONACA

Caltagirone, bar nel centro storico truffava l’Enel



A seguito dell’ispezione, effettuata unitamente ai tecnici dell’Enel, è stato rinvenuto, adagiato sul misuratore di consumo, un magnete che ne rallentava l’operato.


Agenti del Commissariato di P.S. di Caltagirone, con l’ausilio di tecnici dell’Enel, hanno avviato una serie di controlli presso esercizi pubblici mirati all’individuazione di quanti, tramite applicazione di un magnete sul contatore, ne rallentano i giri e, quindi, la registrazione dei consumi.


Nello specifico, nel tardo pomeriggio di ieri, è stato verificato il contatore di un bar sito nei pressi del centro storico.

A seguito dell’ispezione, effettuata unitamente ai tecnici dell’Enel, è stato rinvenuto, adagiato sul misuratore di consumo, un magnete che ne rallentava l’operato. Per tale motivo il titolare dell’esercizio commerciale è stato deferito alla locale A.G., in ordine al reato di truffa aggravata.


In realtà, è la stessa società che distribuisce l’energia elettrica, che segnala gli esercizi sospetti, rilevando palesi discrasie tra gli assorbimenti (comunque rilevati) e i consumi indicati dal contatore.


Su queste basi, verranno intensificati i controlli tanto agli esercizi commerciali ritenuti sospetti, quanto alle abitazioni private presso le quali l’Enel rileverà anomalie di consumi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Commenta
Il tuo commento verrà pubblicato previa approvazione. Soltanto il nickname sarà visibile a tutti gli utenti.



domenica, 19 Gennaio, 2020


Ricerca