Pubblicato il 24/07/2018
CRONACA

Incendi nel Calatino, Militello in Val di Catania: scongiurata evacuazione ospedale



Situazione tornata sotto controllo dopo la giornata di fuoco di ieri. A Militello  in Val di Catania, trasferiti in via precauzionale solo cinque pazienti, i più critici, dall’ospedale Mario Basso Ragusa, per agevolare le procedure di evacuazione qualora fosse stato necessario.


Dopo la giornata di fuoco di ieri, è tornata la normalità nel Calatino. Ieri tre vasti incendi, due nel territorio di Caltagirone, a Monte S. Giorgio e a Santo Pietro, e uno a Militello in Val di Catania hanno fatto temere il peggio. Le squadre dei Vigili del Fuoco, impegnate su tre fronti, hanno lottato duramente per domare le fiamme. 

A Militello l’incendio, di vaste proporzioni, alimentato dal caldo e  forte vento, ha coinvolto abitazioni vicino al nosocomio Mario Basso Ragusa in via S. Francesco di Paola. Sul posto sono prontamente intervenuti i Vigili del Fuoco, oltre ai Carabinieri e volontari, che sono, dopo ore, riusciti finalmente ad aver ragione delle fiamme: hanno tirato un sospiro di sollievo i pazienti e il personale medico e paramedico del nosocomio.

Trasferiti in via precauzionale solo cinque pazienti, i più critici, per agevolare le procedure di evacuazione qualora fosse stato necessario. Sul posto si sono recati il presidente della Regione Nello Musumeci, che ha seguito l’evoluzione delle cose e gli interventi adottati, il direttore generale dell’Asp di Catania, Giuseppe Giammanco, il direttore amministrativo, Daniela Faraoni, il direttore del Dipartimento di emergenza, Vittorio Digeronimo, il direttore dell’Ufficio Tecnico, Francesco Alparone

© RIPRODUZIONE RISERVATA


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Commenta
Il tuo commento verrà pubblicato previa approvazione. Soltanto il nickname sarà visibile a tutti gli utenti.